Lorem ipsum

venerdì 19 dicembre 2014

[Guest Post] IL CONTENT MARKETING PER AUMENTARE LE VENDITE ONLINE di Gloria Zaffanella

Uno degli aspetti fondamentali dell'inbound marketing è il cosiddetto content marketing, che
consiste nella capacità di generare traffico e leads verso una pagina web tramite la diffusione di
contenuti di qualità, quali infografiche, articoli, video e immagini.

Tutto ciò è estremamente efficace per renderci maggiormente visibili nel mondo virtuale ed
aumentare il nostro business.
Se abbiamo un e-shop, infatti, creare una pagina web ben organizzata e chiara, offrire prodotti di qualità e stabilire dei prezzi altamente vantaggiosi per i clienti non è sufficiente per incrementare le vendite. Bisogna agire anche con altri mezzi, che riescano a catturare l'attenzione degli utenti/clienti, portandoli ad acquistare sul nostro portale.


Ma come fare per attirare nuovi clienti al nostro negozio online? In che modo aumentare le
vendite?
La risposta a queste domande viene dal content marketing, poiché è in grado di creare
engagement, ovvero di coinvolgere l'utente, di farlo sentire partecipe e, quindi, di invogliarlo allo
shopping. Il tutto può essere fatto con creatività e originalità: realizzare un articolo, montare un
video, creare una newsletter sono esempi di come possiamo sbizzarrirci per mettere in atto strategie
promozionali.

Prima di cominciare, è bene porsi alcuni obiettivi, in modo da dar vita ad azioni mirate; per fare
questo dobbiamo individuare:

− il nostro target: a quale tipo di pubblico vogliamo rivolgerci? Avere ben chiara questa
risposta è fondamentale per creare dei contenuti ad hoc e, soprattutto, che siano in grado di
coinvolgere i nostri utenti (e potenziali clienti). Meglio evitare contenuti generici e vaghi,
perché, anche se letti, comunque non farebbero presa sui lettori.
− i nostri obiettivi: in che modo intendiamo utilizzare il content marketing? È importante
fissare degli obiettivi, da cui dipenderà la tipologia di contenuti e la modalità con cui
pubblicarli. Dunque, dobbiamo capire se la nostra attività promozionale punta ad aumentare
le vendite, a trovare nuovi clienti e/o a divulgare il nostro marchio.
− il canale web tramite cui attivare la nostra campagna. In base alle nostre preferenze e a
quelle dei nostri clienti, dobbiamo valutare il tipo di piattaforma in cui presentarci.
− la qualità e la quantità di ciò che vogliamo pubblicare. La qualità è sicuramente un
aspetto imprescindibile; i nostri lettori, nonché futuri clienti, devono trovare interesse in
ciò che proponiamo e continuare a seguirci. In questa direzione anche la frequenza delle
pubblicazioni è importante; se non vogliamo pubblicare tutti i giorni (o magari all'inizio è un
po' più faticoso), dobbiamo farlo almeno due-tre volte alla settimana per mantenerci attivi e
presenti per i nostri utenti digitali.

Una fase importante riguarda il riscontro delle nostre azioni di content marketing: si tratta di
verificare che il contenuto che abbiamo pubblicato e il relativo canale web siano adeguati al nostro
pubblico e, quindi, a raggiungere il nostro scopo.

Per fare questo, possiamo verificare:

− le interazioni nel web e sui social network in particolare. Se, ad esempio, prendiamo
in considerazione Twitter, sono importanti i retwitt, così come i commenti e le relative
risposte. Su Facebook, invece , è il numero dei “mi piace” e delle condivisioni che un
articolo ha ricevuto ad essere il metro con cui misurare il successo di un contenuto. Ciò che
dobbiamo sempre fare, comunque, è interagire con i followers o fan della nostra pagina web.

− l'aumento del traffico al nostro sito. Questo non è così immediato come i commenti sui
social network, ma con un po' più di pazienza e alcuni strumenti di analisi (ad esempio,
Google Analytics) possiamo fare una stima del traffico generato in seguito alle nostre
strategie di content marketing.
− oltre al traffico, dobbiamo misurare il numero di conversioni avute, ovvero di quegli utenti
che sono arrivati sul nostro sito e che poi hanno anche fatto acquisti. Vendendo prodotti o
servizi online, è fondamentale che non solo i visitatori arrivino al nostro sito, ma anche che
effettuino acquisti. Per valutare questo risultato, possiamo farlo sia con il numero di fatture
alla mano, sia con strumenti specifici, quali Google Adwords, che fornisce i dati concreti
e davvero precisi sulla provenienza del traffico al nostro sito e il numero di conversioni
generate.

Per implementare il marketing di contenuto, dobbiamo attuare strategie promozionali anche nel
nostro e-commerce, tra le quali:

− guide descrittive sui prodotti in vendita
− video esplicativi che illustrino alcuni prodotti e ne mettano in evidenza le caratteristiche
principali
− presentare tavole di comparazione tra i prodotti, per fare in modo che il cliente possa farsi
un'idea e trovare ciò che meglio risponde alle sue esigenze
− mettere in evidenza i prodotti più popolari e richiesti (e con maggiori recensioni favorevoli)
− scegliere come testimonial una persona famosa e credibile, che possa influenzare gli utenti e
contribuire a far conoscere il nostro marchio.


Gloria Zaffanella è Public Relation Manager di Stampaprint S.r.l., azienda leader in Italia nel settore della stampa online. Dopo una carriera nel print marketing, Gloria ha studiato le dinamiche del search engine marketing per approfondire le molteplici opportunità di un loro utilizzo congiunto.
Posta un commento

Libri consigliati

Social Network Marketing 3.0

Su Amazon

Top Seller: Venditore TOP

Su Amazon

I MIsteri della Comunicazione

Bestseller Su Amazon



Andrea Tamburelli ospite di Tempo Super

Hanghout sulla gestione del tempo(Con Davide Rampoldi Coach)

Like-MLM Strategies

Software per la gestione del Network Marketing & mercato multilivello


Siamo LEADER del mercato e primi su Google, i più richiesti ed i più imitati!!!
Diffida da imitazioni e CONTATTACI SUBITO!