Lorem ipsum

venerdì 24 ottobre 2014

Strategie per scrivere un annuncio efficace

Per creare una campagna di successo dobbiamo sempre porci, come prima cosa, nei panni dell’utente che effettua una ricerca online.
Supponendo di aver scelto in maniera corretta le nostre keyword, il nostro annuncio comparirà proprio nel momento in cui un nostro potenziale cliente ci sta cercando o sta cercando il nostro prodotto/servizio.
Ma per quanto la nostra ricerca di chiavi sia stata scrupolosa quello che farà colpa sull’utente è solo e soltanto il testo dell’annuncio.

Diventa quindi importante fare in modo che la nostra campagna AdWords contenga annunci che stimolino gli utenti interessati ad accedere al nostro sito web e allo stesso tempo scoraggi il clic di chi ha meno probabilità di diventare nostro cliente.
Difficile? Si, forse. Ma non impossibile.
Ecco gli elementi più importanti che determinano una strategia e creazione di un annuncio efficace:
Costruire l’inserzione su delle keywords è un ottimo modo per raggiungere più facilmente il tuo pubblico ed ottenere una migliore contestualizzazione del messaggio.
Utilizzare Google Keywords Tool o Google Trends potrebbe aiutarti nella scelta dei termini più rilevanti per il tuo annuncio.
Una volta ottenute le parole chiave (ti consiglio di sceglierne massimo tre) puoi, in base ad esse, strutturare il tuo testo.
Cerca di mirare quanto più possibile al tuo target.
Sa hai a disposizione un’accurata segmentazione per età, interessi, stato civile o comunque disponi di elementi psicografici importanti, sfruttali per un annuncio “su misura”.
Rivolgiti al tuo pubblico facendo intuire di conoscerlo, di sapere di cosa ha bisogno.
  • Tieni in mente il criterio di rilevanza
Il copywriting dell’annuncio dev’essere contestuale alla pagina di destinazione.
Facebook ad esempio attribuisce molta importanza a questo principio e tende a penalizzare qualora viene falsato.
La coerenza di tutti gli elementi rappresenta un passaggio fondamentale per la buona riuscita dei tuoi Ads.
Un ultimo doveroso appunto riguarda la punteggiatura e la correttezza grammaticale delle frasi.
Non siate frettolosi quando pubblicate l’inserzione, fate attenzione agli errori e cercate di esprimervi in maniera corretta.
1.Il titolo
Come ogni “titolo” che si rispetti rappresenta la parte fondamentale dell’annuncio.
In pochissimi caratteri dobbiamo spiegare al cliente perché siamo noi quelli che sta cercando, quali sono i nostri punti di forza, quali sono i prodotti o servizi che offriamo.
Caliamoci nei panni dell’utente che cerca, ad esempio, “SAMSUNG LCD 24 POLLICI”: cosa si aspetterà di trovare? ovviamente annunci che parlino di TV LCD.

Per quanto possa sembrare scontato quello che abbiamo appena detto, dando un’occhiata alle SERP di Google è un errore abbastanza comune mettere, ad esempio, “vendita televisori lcd”.

Cosa ha di sbagliato questo titolo? come prima cosa non verrà evidenziato nella ricerca di Google, così come accadrebbe in caso di corrispondenza tra query e contenuto del titolo. Inoltre potrebbe attirare clic da parte di utenti non interessati (ad esempio nel caso in cui non avessi tra i miei prodotti monitor Samsung). A questo punto iniziamo a capire l’importanza di dividere correttamente la campagna in sotto campagne e gruppi di annunci, ognuno con specifiche pagine di atterraggio.
2. KEYWORD NEL TESTO
All’interno del corpo del nostro annuncio, è importante ripetere ancora una volta la nostra chiave.

Per quale motivo? semplicemente perché verrà messa in evidenza da Google in caso di corrispondenza con la query dell’utente.
Ricordiamoci comunque che il testo dell’annuncio deve essere scritto correttamente e non deve esserci alcun tipo di forzatura per inserire la keyword.
Ricompensa: concetto più vago ma interessante.

Perchè si possa parlare di reward (ricompensa) è necessario che l'annuncio dia all'utente un qualcosa da ricordare: un'informazione, ma anche un semplice sorriso.

Detto questo, però aggiungerei un altro aspetto che ritengo fondamentale nel momento in cui state progettando un'inserzione su Facebook:

Un annuncio efficace e di successo deve cogliere nel segno, nel senso che l'immagine ed il testo devono esprimere chiaramente un obbiettivo. Dare all'utente un motivo ben preciso per cui dover cliccare sul vostro annuncio. Annunci poco chiari o generici sono meno efficaci.

3. Call to Action
Le linee guida di Google AdWords, ad esempio, vietano di inserire all’interno dell’annuncio frasi del tipo “clicca qui!” su Facebook le cose sono un po' meno rigide tuttavia ci sono molte alternative per spingere un utente ad effettuare una precisa azione.
Intendo dire  che sia vietato completamente l’utilizzo di call to action.
In particolare possiamo spingere l’utente a cliccare sull’annuncio con parole del tipo “scopri subito” o “maggiori informazioni”.
Personalmente mi piace molto "Non perdere tempo" oppure "Scopri subito".
4. Riempi gli spazi
Google mette a disposizione degli inserzionisti 25 caratteri per il titolo e 70 caratteri (35 per ogni riga) per il testo dell’annuncio. Il nostro compito, la nostra bravura e la cosa più difficile in assoluto è riempire esattamente tutti gli spazi concessi. Perché? non dimentichiamo che stiamo competendo con altri inserzionisti per il clic di un utente, perché dovremmo lasciare agli altri 5-6 caratteri di vantaggio?
Per Facebook  ricorda che hai disponibili solo 25 caratteri per il titolo.
La strategia più efficace visto lo spazio ristretto è quello di creare nel titolo una domanda.Esempio: Vuoi aumentare le vendite?
Un’altra cosa importante, ricordati di dare sempre del tu, l’atteggiamento formale crea distacco e il visitatore non si sente coinvolto.
5. TITOLO E TESTO “NEGATIVI”
Riprendendo il concetto di corrispondenza inversa delle chiavi della campagna, anche il titolo e il testo dell’annuncio possono svolgere lo stesso ruolo. Come già detto dobbiamo cercare di non catturare click di utenti non realmente interessati al nostro prodotto, specialmente per quanto riguarda le chiavi generiche relative al primo passo del funnel d’acquisto. Dobbiamo essere pertanto chiari su cosa si dovrà aspettare l’utente una volta una volta entrato sul nostro sito e in caso contrario scoraggiarlo a cliccare. Per fare questo titolo e testo dell’annuncio devono lavorare sinergicamente per essere molto specifici, evitanto fraintendimenti quanto più possibile.
Su Facebook per il testo hai a disposizione 135 caratteri e anche qui devi avere una grande capacità di sintesi e andare dritto al contenuto.Non cercare di dare troppe spiegazioni,  devi fare solo in modo di stimolare la curiosità di chi legge e incentivarlo a cliccare sul tuo annuncio.
Esempio:  hai un negozio di ortopedia e vuoi publicizzare un tuo prodotto.
(titolo) Mal di schiena in gravidanza?
(testo)Scopri come eliminarlo in due mosse

6. URL DI VISUALIZZAZIONE
un url di visualizzazione contente la chiave di ricerca rafforza ulteriormente e contestualizza l’annuncio.
Inoltre, come già visto nei punti precedenti, in caso di corrispondenza con la query dell’utente questa keyword verrà messa in evidenza dal Motore di Ricerca.
Ultima: TEST!
I consigli precedenti non sono sufficienti per creare annunci efficaci della campagna.
Per quale motivo?
Perché spesso settori diversi hanno regole diverse, perché utenti diversi cercano in modo diverso, perché se un certo titolo ha funzionato fino a oggi non è detto che funzionerà anche domani, o in una  nuova campagna, o non è comunque detto che non ne possa esistere uno ancora migliore. Il consiglio bonus diventa allora: fare test, cambiando call to action, titolo, inserendo singolari o plurari, modificando anche solo una parola.
Test, test e ancora test, provando più annunci per le stesse pagine e poi contiuando a ottimizzare partendo da quello col rendimento migliore.

Posta un commento

Libri consigliati

Social Network Marketing 3.0

Su Amazon

Top Seller: Venditore TOP

Su Amazon

I MIsteri della Comunicazione

Bestseller Su Amazon



Andrea Tamburelli ospite di Tempo Super

Hanghout sulla gestione del tempo(Con Davide Rampoldi Coach)

Like-MLM Strategies

Software per la gestione del Network Marketing & mercato multilivello


Siamo LEADER del mercato e primi su Google, i più richiesti ed i più imitati!!!
Diffida da imitazioni e CONTATTACI SUBITO!