Lorem ipsum

venerdì 17 ottobre 2014

Il personal branding nei social network per il Network Marketing


Dopo una segnalazione di un membro del nuovo gruppo sul Network Marketing su Facebook, ho deciso di scrivere questo breve post che parla di personal branding, strategia molto utile per farsi conoscere e per far "giocare" alla propria immagine un ruolo chiave fondamentale per sviluppare contatti e relazioni.

Mi spiego meglio: quando sono partito, come professionista, circa 20 anni fa non esisteva Facebook, poi sono arrivati i motori di ricerca e tutto giocava sul fatto di avere un sito che rispecchiasse la propria immagine aziendale e che fosse reperibile nei motori di ricerca possibilmente in buona posizione e che specificasse in modo chiaro quali erano i servizi e cosa si offriva: i potenziali clienti cercavano nei MR e se ti trovavano, arrivavano diretti al sito che faceva l'effetto conversione: se il loro bisogno combaciava con quello che offrivi, allora il prospect diventava un cliente (nel 90% dei casi) oppure comunque ti contattava e chiedeva un preventivo o un colloquio.
Poi sono arrivati i social.
Per antonomasia i social network sono reti di persone, e sono proprio le persone ad essere il "perno" del potenziale business.
Mi spiego meglio: tramite i social ho la possibilità di crearmi un vero e proprio "personaggio" che non è assolutamente inventato, anzi, non lo deve assolutamente essere ma deve esprimere tutte le tue migliori caratteristiche come professionista e deve avere la funzione di "attirare gente" tramite la tua stessa immagine.
Tutto dev'essere molto chiaro e la strategia dev'essere assolutamente costruita ed efficace: nessuna persona/professionista che inizia una strategia di personal branding affida al caso il suo suvccesso ma al contrario a degli step precisi che DEVONO portare un risultato: farti conoscere, dare credibilità alla tua figura e soprattutto avvicinare persone interessate a ciò che fai e convertirli in contatti (che poi sarai libero di "lavorare" nel miglior modo con lo scopo di convertirli in clienti soddisfatti)
La prima cosa è l'onestà e la chiarezza: senza questi due elementi la strategia è destinata a fallire perchè nei social i segreti non durano molto, è un dato di fatto!
Il personal brand è un elemento che oggi nessuno può permettersi di trascurare, neanche chi lavora nel network marketing.
Guai a identificarsi con il logo e il brand dell’azienda con cui si collabora: più che in altri settori professionali, la creazione del proprio personal brand nel network marketing va di pari passo con la crescita personale e non può fermarsi al semplice utilizzo del logo aziendale.
Per creare un personal brand efficace nel network marketing, sono 3 le regole fondamentali.

Personal brand — Regola #1
Basta cercare semplici clienti e affiliati! Cominciate a costruire relazioni!

Il network marketing è un settore che esiste da circa 80 anni e ha conquistato una ricca fetta di mercato producendo sempre fatturati degni di nota.
Tuttavia, le strategie del "fare network" stanno cambiando e oggi al primo posto di un personal brand di valore ci sono i rapporti interpersonali.
Quindi per iniziare a creare una startegia di personal branding efficace devi iniziare a creare rapporti di un certo livello, magari frequentando gruppi, commentando argomenti di valore e spiccando per le tue doti e successivamente chiedere amicizia a persone che ti possono dare la possibilità di creare una rete efficace, che porti dei risultati in termine di immagine
Offrire i prodotti e i servizi “migliori al mondo” non è più sufficiente a trasformare la propria attività in un business di successo.

Personal brand — Regola #2
Le persone non comprano più i prodotti, ma comprano le storie di chi sta dietro ai prodotti.

Ecco perché anche il network marketer professionista deve avere una  presenza sui social media (social presence) efficace, un blog e deve essere in grado di offrire valore a lead e prospect raccontando la sua storia, i risultati raggiunti, gli errori commessi e i successi ottenuti, proponendo anche informazioni e contenuti gratuiti e insegnando un sistema che sia efficace e duplicabile per tutti.
Ricordati che saper "raccontare" le proprie esperienze in modo efficace è alla base di un professionista che vuole utilizzare i social come "trampolino di lancio" per far conoscere il proprio business.

Personal brand – Regola #3
Comunicare messaggi di valore e coerenti con il brand

Non importa quanto sia importante l’azienda con cui si collabora: senza un’autentica esposizione del nostro personal brand, semplicemente non esistiamo, o meglio, non emergiamo dalla massa. La chiave del successo, quindi, è investire su se stessi e comunicare un’immagine e un messaggio che corrispondano al nostro brand e viceversa.
Altri elementi imprescindibili nella creazione di un personal brand nel network marketing sono:
  • curare l’immagine, l’impatto esteriore che si offre, on-line e off-line
  • storytelling
  • offrire una formula duplicabile da tutti comprovata, con uno stile semplice ma personale
E voi, cosa ne pensate?
Avete già un personal brand forte o ci state ancora lavorando?
Commentate qui sotto le vostre esperienze o difficoltà
Posta un commento

Libri consigliati

Social Network Marketing 3.0

Su Amazon

Top Seller: Venditore TOP

Su Amazon

I MIsteri della Comunicazione

Bestseller Su Amazon



Andrea Tamburelli ospite di Tempo Super

Hanghout sulla gestione del tempo(Con Davide Rampoldi Coach)

Like-MLM Strategies

Software per la gestione del Network Marketing & mercato multilivello


Siamo LEADER del mercato e primi su Google, i più richiesti ed i più imitati!!!
Diffida da imitazioni e CONTATTACI SUBITO!