Lorem ipsum

venerdì 22 agosto 2014

Voglio avere un blog, mi consigli Blogger o Worpress?

Da quando ho aperto questo blog mi sono arrivate moltissime richieste relative al fatto di aver scelto una piattaforma gratuita, addirittura alcuni sono convinti che questo vada a discapito della qualità dei miei contenuti...io non ne sono convinto, penso che ognuno abbia delle motivazioni riguardo ad una precisa scelta, io ho scritto le mie qui.

Chi vuole iniziare ad avere un blog generalmente si informa e cerca la miglior piattaforma che offra il maggior numero di funzionalità ad un prezzo… gratuito (bisogna comunque dire che il fatto che sia gratuito ha spesso delle limitazioni e non sempre è detto che sia un prodotto affidabile e di qualità)!
Le migliori piattaforme di blogging attualmente disponibili sono senz’altro Blogger e WordPress… ma qual è la migliore?
Dipende dalle tue esigenze
Dipende da che cosa cerchi,sostanzialmente dipende da quali sono le tue necessità. In questo articolo, mostrerò quelli che per me sono i pro e i contro di ciascuna piattaforma di blogging, così da darti un’idea generale… poi la decisione spetterà solo a te…
Ora elencherò le maggiori finzionalità delle due piattaforme per fare chiarezza:
Wordpress
WordPress è un CMS (Content Management System), ovvero ti permette di gestire un blog (o sito web) con estrema facilità, senza dover conoscere niente sulla programmazione HTML delle pagine web
Ha un’interfaccia grafica davvero intuitiva e semplice da utilizzare, con dei semplici clic di mouse si riescono a creare pagine, articoli e interi siti!
Con Wordpress puoi gestire dal semplice blog al sito web al e-commerce, inoltre esistono plugin praticamente per fare qualsiasi cosa, dal multilingua al multiutente (per blog che hanno diversi collaboratori), addirittura puoi gestire sia il blog che il sito "istituzionale", in un solo colpo!!
WordPress  è disponibile in due versioni. 
La prima, con hosting gratuito su WordPress.com, dove puoi creare e iniziare a pubblicare articoli nel giro di 10 min ma con funzionalità ridotte rispetto alla seconda, la versione gratuita self-hosted fornita da WordPress.org per cui devi possedere un tuo spazio web.
Analizziamo la versione completamente gratuita wordpress.com:
è molto semplice creare e gestire articoli e commenti, cambiare il tema del blog tra i migliaia di temi disponibili gratuitamente ed a pagamento, e moltissime altre funzionalità.
Esiste inoltre un vastissimo mercato di template professionali e responsive, adatti per qualsiasi esigenza, inoltre, se hai buone nozioni di html e php puoi integrare un tuo tema o un tuo plugin facilmente perchè il framework è molto semplice ed intuitivo e supportato da un'ampia community di sviluppatori (vedi codex come sito di riferimento).
Se utilizzi wordpress nel suo hosting, di default il nome di dominio è nome-blog.wordpress.com, ma è possibile (e lo consiglio) di acquistare un tuo nome di dominio tramite WordPress al costo di 13$ all’anno. Ad esempio potrai comprare www.nome-blog.it.
Puoi anche acquistare un servizio di hosting ed uploadare ed installare in pochi click wordpress e gestirlo autonomamente (io con 16 euro all'anno ho trovato un hosting professionale, dominio e spazio di 350mb).
Ora, di seguito elencherò le caratteristiche di WP se utilizzato nella piattaforma Wordpress.com.
Se utilizzato in un server proprietario WP non ha limiti ed impedimenti e basta conoscere il php ed il javascript.
Ricapitolando, un blog su Wordpress.com:

  • Non è necessario conoscere alcun linguaggio di programmazione (se utilizzi EWordpress nel suo ambiente di default). WordPress offre una buona personalizzazione dell’aspetto del blog, tramite semplici clic, sfruttando i widget.
  • WP offre un buon numero di Widget per permettere la personalizzazione della sidebar, ad esempio con l’inserimento del testo, immagini, sondaggi, articoli recenti, popolari e un sacco di altra roba interessante ed utile.
  • Se vuoi monetizzare il blog, non potrai utilizzare AdSense, bensì puoi sfruttare WordAds.
  • Integrazione con Twitter, Facebook e tutti gli altri social media (compreso Behance per i grafici)
  • Puoi installare WordPress su un tuo hosting così da avere il pieno controllo sul blog.
  • Possibilità di modificare l’icona del blog (favicon).
  • Creazione di menù personalizzati (utile per mostrare il menù di navigazione, ma non solo).
  • Adattamento del tema in base al dispositivo su cui viene visualizzato il sito (Responsive).
  • Nessun servizio di supporto multilingua.
  • Scarsa personalizzazione della struttura senza l’upgrade alla versione a pagamento.
  • Versione PRO piuttosto cara, se considerato il fatto che è disponibile la versione gratuita di wordpress.org che permette di avere le stesse funzionalità (e molte di più).
WordPress.com è consigliato per chi vuole iniziare a creare e gestire un blog in maniera gratuita, ma mantenendo la possibilità di poter personalizzare il più possibile l’intero blog in un futuro, ovviamente pagando per le funzionalità extra.

Blogger

Blogger è la piattaforma gratuita offerta da Google.

L’aspetto più vantaggioso è che puoi creare il tuo blog in meno di 10 minuti, pronto per cominciare a pubblicare un articolo ed essere immediatamente visibile in rete
Inoltre, Blogger è completamente integrato con tutti i servizi offerti da Google stesso, come il Google Webmaster ToolsAdsense, Analytics… questo è molto vantaggioso in quanto evita di sprecare del tempo per aggiungere il tuo blog a tutti questi servizi.
E' molto semplice creare nuovi articoli, nuove pagine e cambiare il tema del blog con uno tra i moltissimi temi gratuiti offerti.
Il nome di dominio è nome-blog.blogspot.it di default, ma è possibile (e lo consiglio) acquistare un tuo nome di dominio tramite Blogger al costo di 10$ all’anno, ad esempio potrai avere www.nome-blog.it.
Io tramite altri registrar, ho trovato un dominio .it a 5 euro ad esempio!!
Non è necessario conoscere alcun linguaggio di programmazione. Blogger offre una buona personalizzazione dell’aspetto del blog, tramite semplici clic, sfruttando i gadget.
Blogger di default offre tantissimi gadget da aggiungere al tuo blog  (equivalgono più o meno ai widget di WordPress), che permettono di aggiungere video, articoli più popolari, immagini, statistiche ed un sacco di altre funzionalità.

Se vuoi monetizzare il blog, l’inserimento di AdSense è molto semplificato in quanto è un servizio fornito dallo stesso Google. Per inserire un banner, basterà inserire un gadget, quindi tramite un semplice clic.
E' abbastanza semplice gestire la traduzione automatica del blog tramite il Google Translate, ma non si può gestire un blog multilingua correttamente.
Poichè è un servizio offerto da Google, vengono promossi molte funzionalità orientate verso Google stesso, come i gadget per includere il social network Google+… un po’ invadente, ma è il giusto prezzo da pagare per avere un servizio gratuito.
Tutti i tuoi dati sono su uno spazio web fornito da Google, se violerai il suo regolamento, il tuo account verrà chiuso immediatamente e senza preavviso, perdendo tutto ciò che hai creato fino a quel momento.
Blogger offre anche la modifica HTML del proprio template (il mio ad esempio me lo sono creato autonomamente partendo da uno già fatto, tuttavia la modifica del codice HTML non molto semplice ed intuitiva e richiede un certo livello di conoscenza.
Se sei competente in HTML e JS puoi integrare in Blogger numerose altre funzionalità, quali i like di Facebook su ogni articolo, i commenti di Google+ e molte altre applicazioni di terze parti..
E' importante da sapere che non viene fatto uso di php.
Non c’è la possibilità di installare Blogger su un proprio spazio web, quindi non si può avere il pieno controllo…
A mio parere Blogger è adatto a chi vuole mantenere un blog personale, qualcosa che non richieda personalizzazioni del codice e neanche funzionalità particolari. Sicuramente non è adatto a chi vuole avere pieno controllo sul blog e sulle sue personalizzazioni e funzionalità.

Spero di essere stato abbastanza chiaro, quello che consiglio è di verificare bene le proprie esigenze: se non vuoi investire una lira ed avere un semplice blog, Blogger va benissimo, anzi va più che bene, mentre se al momento vuoi avere un blog ma in futuro hai progetti particolari, di crescere, di migliorare ed integrare al progetto altre cose, allora ti consiglio un hosting ed un'installazione di Wordpress autonoma, senza usufruire della piattaforma Wordpress.com (che sconsiglio in entrambe le situazioni)
E tu che ne pensi? Quali sono i tuoi progetti?
Posta un commento

Libri consigliati

Social Network Marketing 3.0

Su Amazon

Top Seller: Venditore TOP

Su Amazon

I MIsteri della Comunicazione

Bestseller Su Amazon



Andrea Tamburelli ospite di Tempo Super

Hanghout sulla gestione del tempo(Con Davide Rampoldi Coach)

Like-MLM Strategies

Software per la gestione del Network Marketing & mercato multilivello


Siamo LEADER del mercato e primi su Google, i più richiesti ed i più imitati!!!
Diffida da imitazioni e CONTATTACI SUBITO!