Lorem ipsum

martedì 4 novembre 2014

Strategia di gestione dei momenti difficili nei social network

Capiterà che tu come professionista o come azienda verrete per forza di avvenimenti o cose travolti da un'ondata di condivisioni e commenti non troppo belli e spesso molto negativi, di quelli a cui ti verrebbe da rispondere ad uno ad uno con uno stato da 300 righe svuotando tutta la pancia che in quel momento ti fa male: si sta parlando di te!

A volte capita che qualcuno ti attacchi anche in modo indiretto e ti senti preso in causa e gli riversi un'ondata di digitazioni, aumentando la temperatura collettiva e facendo la figura della parte "debole" anche se di fatto non lo sei...oppure si?
Beh comunque sia devi saper gestire i momenti difficili nei social con maestria altrimenti è la fine!
A volte capita che gli avvenimenti siano totalmente contro di te, a volte può capitare che per delle circostanze X una situazione ti abbia "disegnato" in modo non troppo bello, capita anche a volte di fare degli scivoloni...bisogna saperle gestire queste cose!
Beh, saper gestire uno di quei brutti momenti è alla base di un bravo professionista, ed il bravo professionista non si deve abbandonare a polemiche o agganciare a provocazioni.
Ne va comunque (ancora) della sua immagine, e l'immagine è una cosa fondamentale (nei media)
Ecco tre punti strategici per affrontare un momento di crisi con intelligenza e strategia:
1) Restare in disparte mentre il picco degli hype e delle condivisioni e dei commenti raggiunge la scala Mercalli: tutti sfrutteranno il tuo momento di crisi per ricavare articoli - post - stati e commenti, ognuno si sentirà protagonista e pretenderà di dire la sua!
2) Attendere che il picco diminuisca progressivamente senza farsi influenzare da ciò che dice la gente: spesso dietro un computer ed una scrivania l'indignazione e le cattiverie si amplificano, il coraggio della gente si misura il megabytes ed i social ne fanno da cassa di risonanza. Se non attendi che questo tam-tam si fermi resterai invischiato inevitabilmente ed anche la tua immagine apparirà confermare quello che la gente esprime.
3) Una volta calmate le acque esci con una tua spiegazione razionale e chiara di quanto accaduto e di quale sia la tua reale posizione.
Non scendere in polemiche ma fermati a lanciare un messaggio che non sia equivoco e che non debba essere interpretato: questa è la tua posizione!
P.s. se puoi dimostrare la tua posizione REALE allora questo è il momento giusto per farlo: la gente indignata sui social si dimentica presto delle cose...
Spero di esser stato utile a qualcuno.
Posta un commento

Libri consigliati

Social Network Marketing 3.0

Su Amazon

Top Seller: Venditore TOP

Su Amazon

I MIsteri della Comunicazione

Bestseller Su Amazon



Andrea Tamburelli ospite di Tempo Super

Hanghout sulla gestione del tempo(Con Davide Rampoldi Coach)

Like-MLM Strategies

Software per la gestione del Network Marketing & mercato multilivello


Siamo LEADER del mercato e primi su Google, i più richiesti ed i più imitati!!!
Diffida da imitazioni e CONTATTACI SUBITO!