Lorem ipsum

domenica 25 maggio 2014

Come creare una landing page a prova di bomba

Per chi non mi conosce io sono un copywriter specializzato nello studio e creazione delle pagine di vendita (sales pages).
Nel web sono anche chiamate Landing pages perché spesso sono pagine sulle quali il prospect (o potenziale cliente) arriva dopo aver cliccato su un link o un annuncio (o banner).
Più correttamente e nello specifico per fare chiarezza una Landing Page non è altro che una "pagina di atterraggio", cioè una pagina Web dove l'utente che naviga nel nostro Sito va a "planare" quando effettua una certa ricerca o ha bisogno di un determinato servizio, ad esempio, una tipica landing page potrebbe essere quella per la registrazione al Sito stesso dove, attraverso una grafica accattivante e qualche semplice istruzione diciamo all'Utente navigatore.

Nel tempo e con l’esperienza e la ricerca costante ho notato che le landing pages sono cambiate con il tempo, sia nella grafica che nella struttura vera e propria tuttavia hanno mantenuto sempre dei determinati “punti cardine” che ora vado ad elencare:

Dove si trova
Cosa sta per fare
Quali vantaggi può ottenere
Se c'é un costo o e gratis
Magari un video di esempio
Magari le condivisioni sui Social Network
magari le testimonianze di chi ha già provato questo servizio offerto.



Una Landing Page non è ne più ne meno che la conversione digitale del tipico volantino da strada: deve catturare subito l'attenzione, deve indicare chiaramente l'informazione primaria e deve farlo, ovviamente, in maniera convicente in modo da convertire la navigazione in azione.
Attualmente le landing pages sono sempre meno statiche, richiedono molto più “lavoro di progettazione” oltre allostudio del copy (o testo persuasivo) che comunque deve avere un certo impatto ed una certa forma (se hai la necessità di creare dei testi persuasivi ti invito a contattarmi via mail a andreatamburelli@gmail.com) oppure ad acquistare uno dei miei libri sul copywriting o tecniche di comunicazione efficace.

Ma come si crea una landing page efficace?

Ecco qui i sei elementi che non devi tralasciare MAI quando crei una landing page:

Le Colonne laterali della landing page dovrebbero contenere :
•             Tutte le modalità possibili di contatto
•             Immagini relative al vostro servizio o prodotto
•             Press release che parlano di voi, se ne avete
•             Premi vinti (ad esempio, nel caso di Joomla, i CMS award della packt publishing)

L'Area Centrale della landing page sarà dedicata a :

1. Una parte informativa che descrive il prodotto.
Se come nel mio caso utilizzate voi stessi il prodotto che vendete può essere molto utile DIRLO.
Sono nelle prime posizioni per molte chiavi importanti e quando parlo di seo non dimentico mai di scriverlo. Offro ai miei clienti Joomla, il prodotto che mi ha permesso di essere nelle prime posizioni, e la formazione necessaria ad ottenere risultati dal web. Questo, come diceva Sergio Borra nei suoi corsi Dale Carnegie si chiama "To Lead With Example" (guidare con esempio).

2. I plus del vostro prodotto.
Quali sono i plus oggettivi del servizio che vendete? Parlatene in modo semplice e chiaro. Ad esempio, nel caso di Joomla i più importanti vantaggi sono sicuramente l'espandibilità, il fatto che è già pronto da utilizzare e il fatto che è facile da utilizzare per gli utenti.

3. I vostri plus, ovvero cosa offrite in più.
Ci saranno sicuramente altre società e aziende che offrono il vostro stesso servizio… cosa offrite in più? Perchè uno dovrebbe venire da voi piuttosto che da un vostro concorrente che offre lo stesso servizio o prodotto ad un prezzo inferiore?

4. Le testimonianze dei vostri clienti soddisfatti.
Se ne avete sono molto molto importanti. Nel mio sito web ho rilevato dalle statistiche che le richieste commerciali che abbiamo ricevuto arrivano per la maggior parte da utenti che prima di essere arrivati alla landing page hanno letto le referenze.

Devono essere vere e verificabili, magari collegate ai progetti che avete sviluppato.
Devono essere ovviamente ricollegabili a un nome, un cognome e una società. Se poi potete pubblicare una foto funzionano di più. Ancora meglio se riuscite ad ottenere delle testimonianze video.

La cosa migliore per le referenze è che siano pubblicate su una fonte esterna (ad esempio Linkedin oppure TripAdvisor) e poi copiate nel vostro sito.

5. Il modulo e le modalità di contatto.
Più è lungo e articolato e minori sono le probabilità che venga compilato.
6. L'ultimo tentativo di aggancio, o "Last call"
Se un utente passa OLTRE al modulo di contatto perchè non ha voglia di compilarlo serve un box con delle possibilità di contatto alternative. Non so, e-mail, telefono. E' ovvio che preferiamo ricevere il nostro modulo ma l'obiettivo principale è la conversione, ad ogni costo ed in ogni modo.

Se hai domande da fare, commenti o desideri una consulenza utilizza i commenti qui sotto e ti rispnderò appena possibile
Posta un commento

Libri consigliati

Social Network Marketing 3.0

Su Amazon

Top Seller: Venditore TOP

Su Amazon

I MIsteri della Comunicazione

Bestseller Su Amazon



Andrea Tamburelli ospite di Tempo Super

Hanghout sulla gestione del tempo(Con Davide Rampoldi Coach)

Like-MLM Strategies

Software per la gestione del Network Marketing & mercato multilivello


Siamo LEADER del mercato e primi su Google, i più richiesti ed i più imitati!!!
Diffida da imitazioni e CONTATTACI SUBITO!