Lorem ipsum

giovedì 29 maggio 2014

Facebook penalizza i post automatici, ma che tattica è?

Sono da sempre un attento lettore dei blog e delle riviste on-line di setore americane, ritengo che tuttte le news importanti nascano da lì e poi vengano importate in Italia.

Ho appena letto che Zuckerberg ha annunciato che penalizzaerà tutti i post generati automaticamente da applicazioni di terze parti estranee a Facebook.


Non era una novità: voglio dire si sa (almeno tra noi esperti) che i post generati da Hootsuite, Twitter e tutte le applicazioni che pubblicano su Facebook in automatico e non appartengono a Facebook hanno una rilevanza nel newsfeed (home) minore dei post scritti direttamente sulla piattaforma, ma c'è poco da fare: questa penalizzazione lascia il tempo che trova: Facebook è ghiotto di contenuti e sicuramente non disprezza neppure i contenuti generati automaticamente.

Io utilizzo delle estensioni di Chrome (ho scritto anche un articolo) e vedo che con questo sistema non vengo penalizzato, la cosa a mio parere riguarda comunque gli investimenti che vengono fatti in ADS: Facebook da la priorità ai contenuti sponsorizzati (che stanno veramente rovinando la collezione di post presenti nel newsfeed) e deve stabilire delle priorità, ma niente paura: preferite scrivere lo stesso post su 20 social network perdendo una giornata oppure è meglio automatizzare il tutto? E poi anche se Facebook penalizza non toglie visibilità e se il contenuto è di qualità alla fine verrà letto ugualmente.

C'è poco da fare: Facebook è una macchinetta mangia soldi, campeggiano sempre più post sponsorizzati di cui non interessa nulla a nessuno (vorrei portare degli esempi ma mi becco una querela anche perchè la maggior parte degli inserzionisti, quando commenti il loro post mettendo in dubbio la qualità del servizio, adoperano una politica di censura)

Che fine farà Facebook?

Sarà un social o una raccolta di spot?

Boh, io continuo ad utilizzare sia FB che G+ con differenti intenti e scopi ma vedo che si sta esagerando con le pubblicità....in unblog pieno di Adwords l'utente si scoraggia perchè è confuso e disorientato e Facebook arriverà a fare questo...darà la priorità agli spot sommergendo i contenuti degli utenti...una marmellata indigesta!!!
Posta un commento

Libri consigliati

Social Network Marketing 3.0

Su Amazon

Top Seller: Venditore TOP

Su Amazon

I MIsteri della Comunicazione

Bestseller Su Amazon



Andrea Tamburelli ospite di Tempo Super

Hanghout sulla gestione del tempo(Con Davide Rampoldi Coach)

Like-MLM Strategies

Software per la gestione del Network Marketing & mercato multilivello


Siamo LEADER del mercato e primi su Google, i più richiesti ed i più imitati!!!
Diffida da imitazioni e CONTATTACI SUBITO!