Lorem ipsum

lunedì 22 settembre 2014

La mia strategia per avere successo su Twitter

Quello dei social network è sicuramente un modo moderno per interagire su internet e presentarsi al mondo, ma anche per conoscere gente parlando dei propri interessi e partecipare a svariate discussioni.

Personalmente con i social ci lavoro e li utilizzo tutti, Twitter è quello che finora ho utilizzato meno, perchè ho preferito "studiarlo" per capirne le dinamiche, perciò, dopo aver attivato l'account sono rimasto in ascolto monitorando chi aveva successo e cercando di carpirne i segreti.


Il fenomeno Twitter non riguarda soltanto le celebrità che, ogni giorno, pubblicano i loro seguitissimi tweet, ma anche quegli utenti comuni che vogliono aumentare la propria visibilità.

Se cerchiamo su Google, "Segreti per aumentare i follower" o "Trucchi per avere follower su Twitter" sono ai vertici delle SERP: come aumentare i propri follower è dunque diventata una delle domande più frequenti sul web, e per far sì che questo accada bisogna utilizzare delle strategie che consentano, di fatto, al proprio account Twitter di divenire tra i più cliccati.

Ecco cosa ho scoperto:

Avere cura del proprio profilo

Crearsi un account Twitter è davvero molto semplice perché l’iscrizione è completamente gratuita e porta via pochissimo tempo.
Muovendo i primi passi l’utente si accorge che, di norma, nei primi giorni non può sperare in un incremento di follower che possa condurlo da dieci a mille seguaci.

Il primo trucco per cambiare la situazione è di armarsi di tempo e pazienza ma, soprattutto, di modellare il proprio profilo pubblico e renderlo quindi più coinvolgente nei confronti degli altri utenti.

Il modo migliore è quello di essere diretto ma semplice nello stesso tempo, dando informazioni importanti sulla propria biografia perché è quella che i follower andranno a leggere: scriverne una semplice ma esaustiva è un buon modo per iniziare.

A questo punto diventa essenziale inserire una foto chiara per il proprio profilo, qualcosa che inviti a cliccare sopra e ingrandirla, evitando elementi che possano fuorviare.

Immagini generiche, infatti, possono ottenere un effetto controproducente o estraneo, dando a chi guarda la sensazione di trovarsi di fronte a un profilo fake o dalla dubbia esistenza.



Apprendere le strategie di personal branding per pubblicizzare il proprio profilo

Uno dei modi più pratici che un utente ha per farsi seguire da amici e visitatori è quello di segnalare il proprio account: per farlo basta utilizzare un semplice link del tipo “Please Follow Me” da inserire su altri social network, come ad esempio Facebook, ma anche nella propria e-mail.

Inoltre, per chi possiede un blog, diventa utile inserire, alla fine di ogni post pubblicato, questo tipo di link per dare la possibilità a chi era già interessato di accedere in modo veloce al suo account Twitter e divenire subito un nuovo follower.

Io nel mio blog ho inserito il badge di Twitter che permette di seguire i miei ultimi Tweet e permette anche di Twittarmi direttamente dal blog, cosa molto semplice ed automatica che alimenta l'interazione dei miei lettori.

Altra cosa che mi ha portato molta visibilità è il Twittare tramite il mio smartphone direttamente notizie dagli eventi a cui sono partecipe, il più delle volte eventi dedicati ad addetti del settore e giornalisti...in questo modo anche chi è "estraneo ma interessato" può seguire un evento di interesse tramite il mio account.
Per fare questo magari mi premunisco qualche giorno prima di un'efficace buzz che anticipa l'evento, inventando un particolare hashtag con il quale la gente potrà ritrovare i miei Tweet.


Non Twittare cazzate

L’utente che vuole aumentare i propri follower deve tener conto che i famigerati messaggi da centoquaranta caratteri non sono i tipici post che si pubblicano su Facebook in cui ci si può lasciare andare ai propri istinti scrivendo quello che ci pare.
Insomma evitare gli abusati “buongiorno” è il primo passo da seguire e, se si desidera incrementare il numero dei possibili seguaci, bisogna scrivere tweet intelligenti, capaci di suscitare interesse.

Spesso segnalo notizie ed articoli non necessariamente miei, giusto per aggiornare i miei seguaci e tenerli caldi ed interessati al mio flow.

Uno dei metodi migliori per poterlo fare è parlare di argomenti che si conoscono bene, come ad esempio un hobby in particolare, e coinvolgere in questo modo altri appassionati.

E’ un sistema per crearsi una sorta di “reputazione” e di coinvolgere altre persone su argomenti di cui l’utente si sente ferrato, facendo delle considerazioni che creino la discussione e che portino a un numero maggiore di follower.

Alle volte anche parlare di fenomeni mediatici e di attualità è un modo per mettersi in mostra: postare i link delle notizie più curiose, per esempio, ma anche foto o clip audio che possano invogliare i lettori a seguire ciò che uno vuole davvero comunicare.


Inventati degli hashtag efficaci ed originali, ed utilizzali in modo strategico


Creare un buon hashtag da unire insieme al proprio tweet è un modo per dare, a chi legge, la possibilità di condividere quanto scritto e, quindi, ottimizzare l’esposizione stessa di un tweet.

Bisogna ricordarsi di utilizzare sempre hashtag pertinenti a ciò di cui si sta parlando, evitando di postarli in modo confuso, oppure crearne di divertenti e originali.

Anche inserire, alla fine di un post, la scritta “Please Retweet” ha la sua importanza perché può indurre il follower a ripubblicare quel messaggio dando spazio alle vostre affermazioni.
Questo, però, è un espediente da utilizzare con parsimonia e non a ogni post.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è l’orario ideale in cui pubblicare il proprio tweet, cercando di sfruttare i momenti di maggior afflusso di utenti.

Evitare le ore notturne, perché in quel momento è minore la possibilità di trovare persone collegate, ma puntare su orari più flessibili, come di prima mattina quando ci si reca a lavoro, oppure di sera, nei momenti di massima affluenza.

Cercati i followers  migliori

Per creare un rapporto di reciproco interesse bisogna seguire anche altri utenti e partecipare alle loro discussioni con commenti pertinenti.

Aumentare la propria attività su Twitter comporta un incremento dei follower: essere propositivi e dare voce agli altri vuol dire creare un meccanismo che desti un interesse comune.

Bisogna fare attenzione al numero di follower che si possono raggiungere perché su Twitter, superati i 2000 utenti, si va incontro a dei limiti specifici in cui diventa difficile aumentare i propri seguaci.

Bisogna creare delle liste di persone con cui si interagisce e tenerle costantemente aggiornate, eliminando quelli con cui non ci sono contatti di nessun tipo né interessi comuni.

Infine bisogna tenere in considerazione la possibilità di seguire quegli utenti con molti seguaci e far sì che condividano quanto uno scrive, perché anche questo si rivela come un ottimo espediente per aumentare i propri follower.
Posta un commento

Libri consigliati

Social Network Marketing 3.0

Su Amazon

Top Seller: Venditore TOP

Su Amazon

I MIsteri della Comunicazione

Bestseller Su Amazon



Andrea Tamburelli ospite di Tempo Super

Hanghout sulla gestione del tempo(Con Davide Rampoldi Coach)

Like-MLM Strategies

Software per la gestione del Network Marketing & mercato multilivello


Siamo LEADER del mercato e primi su Google, i più richiesti ed i più imitati!!!
Diffida da imitazioni e CONTATTACI SUBITO!