Lorem ipsum

martedì 17 giugno 2014

Ecco come si tiene un calendario editoriale

Già in un post tempo fa parlavo dell'importanza di tenere un calendario editoriale nella social media strategy, tuttavia ho ricevuto parecchie domande su come sia fatto e come si utilizzi un calendario editoriale anche per i blog, per questo ho voluto semplificare al massimo la cosa dividendola per semplici step da espletare per essere produttivi ed organizzati:


Si parte con le domande preliminari che è bene farsi prima di partire e che conviene sempre tenere a mente: il Topic, il Target e gli Obiettivi. Se non sappiamo cosa dire, a chi dirlo e con quale scopo allora è bene continuare a riflettere.
Il secondo passaggio riguarda la pianificazione vera a propria: ogni quanto si intende pubblicare e con quale alternanza di contenuti, per avere ben presente la tempistica e documentarsi al meglio prima di scrivere.
E arriviamo alla parte centrale: il calendario editoriale. Qui inseriamo per ogni giorno della settimana – deciso in base alla pianificazione – il post da pubblicare e le eventuali operazioni da fare quando non sono previsti post in pubblicazione. Ad esempio quando si pubblica il lunedì si può pensare a documentarsi il martedì per effettuare un nuovo articolo in uscita il mercoledì e così via. Senza regole fisse e valide per tutti: ogni blog è gestito autonomamente con il proprio ritmo e la propria programmazione. Basta ricordare gli obiettivi e ascoltare che cosa ci viene chiesto dai lettori.
Parte integrante del calendario del blog è il calendario social per programmare i vari post e la condivisione degli articoli sui vari social network. Data l’importanza e l’attenzione da dare a questo aspetto, è stata dedicata un’intera sezione a questo strumento.
Ma a forza di programmare non dobbiamo perdere di vista le idee:annotare idee, ispirazioni, lampi di genio e stralci di bozze è fondamentale per avere sempre sottomano stimoli importanti per sviluppare un argomento. E anche le fonti, le frasi e magari i libridevono essere recuperabili quando scriveremo il nostro articolo.
Infine, un’occhiata ai dati e al monitoraggio dei risultati, un elenco delle cose da fare e un piccolo archivio delle password da tenere al sicuro.
Tutto questo in un unico documento gratuito e leggero da utilizzare come strumento di lavoro e come archivio dei blog che magari non si seguono più, per tenere traccia delle cose ben fatte e perché no, degli errori commessi.
Posta un commento

Libri consigliati

Social Network Marketing 3.0

Su Amazon

Top Seller: Venditore TOP

Su Amazon

I MIsteri della Comunicazione

Bestseller Su Amazon



Andrea Tamburelli ospite di Tempo Super

Hanghout sulla gestione del tempo(Con Davide Rampoldi Coach)

Like-MLM Strategies

Software per la gestione del Network Marketing & mercato multilivello


Siamo LEADER del mercato e primi su Google, i più richiesti ed i più imitati!!!
Diffida da imitazioni e CONTATTACI SUBITO!